Viaticum blog logo

Viaticum


Visita le Marche. Cosa vedere nel borgo di Torre di Palme in un giorno

Torre di Palme: una fortezza medievale ed un borgo ricco di storia. Chiamato anche “La terrazza dell’Adriatico”, si trova in provincia di Fermo ed è entrato a far parte del club "I Borghi più belli d'Italia"

- Cristina Antonini

Torre di Palme è una frazione del comune di Fermo e si annovera tra i Castelli della Marca Fermana durante il periodo medievale. Il borgo sorge sulla sommità di un colle, si affaccia sul mar Adriatico e per questo motivo è conosciuto anche come “La terrazza dell’Adriatico”.

Presenta un impianto urbano elissoidale ed è completamente circondato da mura medievali con due accessi alla città, uno ad est e l’altro ad ovest: Porta da “Sole” e porta da “Bora”.

Torre di Palme: balcone panoramico che si estende dal Mar Adriatico al Monte Conero

Curiosità: I Castelli Fermani

Nel medioevo Fermo era il centro di riferimento della Marca Fermana e aveva sotto la propria giurisdizione ottanta comuni.

Con il termine Castello ci si riferiva a tutti quei borghi che facevano parte della stessa organizzazione politica e giuridica della città di Fermo, dando al territorio fermano, oggi provincia di Fermo, quella configurazione territoriale che ancora oggi conserva.

I Castelli hanno mantenuto il nome e la struttura urbanistica dell’epoca, permettendo ancora oggi di leggere la loro conformazione medievale.

Torre di Palme, vicolo storico

Le 5 cose da vedere a Torre di Palme

La Torre Merlata

La Torre fu costruita intorno al XIII secolo e faceva parte del sistema di protezione, insieme ad altre cinque torri (oggi andate perse), a difesa dell’antico castello. La sua peculiarità è la costruzione ghibellina.

Torre di Palme, Torre Merlata

Chiesa di Santa Maria a Mare

La Chiesa è stata costruita intorno al XII-XIII secolo e il suo è uno stile neoclassico.

Sono numerose le opere che si possono ammirare all’interno, come quelle del sangiorgese Sigismondo Nardi o come gli stupendi affreschi della scuola dei fratelli Salimbeni che raffigurano il volto di Sant’Andrea.

Non meno importanti sono poi le immagini di San Sebastiano, la traslazione della Santa Casa di Loreto, Santa Lucia, San Nicola da Tolentino, San Francesco e Santa Caterina d’Alessandria della scuola di Giotto.

Torre di Palme, Chiesa di Santa Maria a Mare

Chiesa di Sant’Agostino

Il suo stile è Tardogotico con mattoni a vista dove all’interno è possibile ammirare il pregiatissimo Polittico di Vittore Crivelli.

Visitando la chiesa si possono inoltre ammirare: un Sarcofago Longombardo e le immagini settecentesche della Madonna del Santo Rosario.

Sulla parete sinistra troverai un olio su tavola manierista dove viene raffigurata la Madonna con Bambino tra i Santi Sebastiano, Cristoforo, Rocco e Nicola di Vincenzo Pagani.

Torre di Palme, Chiesa di Sant'Agostino

Torre di Palme, Polittico di Vittore Crivelli

Chiesa di San Giovanni

La Chiesa è stata costruita intorno al X secolo. La prima comunità ad abitare il borgo fu quella degli eremitani che giunse sul luogo della Turris dell’antica città picena di Palma (Turris Palmæ) ed edificò il luogo di culto in questione, il primo di cui si abbia attualmente testimonianza materiale.

La sua struttura è caratterizzata da conci di pietra (blocchi di pietra squadrati) e linee architettoniche visibili nella parete laterale del lato sud.

La pianta è rettangolare e a navata unica, ha subito recenti opere di restauro (1996) che non ne hanno mutato la forma e l’aspetto, mentre evidenti sono gli interventi di restauro condotti nell’anno 1930 e documentati da una lapide affissa all’interno sulla parete destra.

Torre di Palme, facciata della Chiesa di San Giovanni

Oratorio San Rocco

L’oratorio risale al XVI secolo e si presenta con una struttura molto semplice in laterizio, con piccola abside a est, vela campanaria e portale architravato.

L’architrave del portale presenta uno stemma di Torre di Palme al centro e la data MDXXIII (1523), anno a cui potrebbero risalire i lavori di ristrutturazione.

L’oratorio era proprietà della Confraternita del Santissimo Sacramento, la cui esistenza è documentata nelle fonti archivistiche, almeno fino al XV secolo.

Torre di Palme, Oratorio San Rocco


Seguici

Seguici su Facebook
Seguici su Instagram
Seguici su Pinterest
blogviaticum@gmail.com